Dal nome di una Dea italica a un abito di Alta Moda: ecco Diana “la luce del giorno”

Dal nome di una Dea italica a un abito di Alta Moda: ecco Diana “la luce del giorno”
Il nome Diana deriva da una Dea italica, con origini latine e romane, tipico della tradizione classica riconducibile alle due radici dyeu o dyeus, il cui significato, in entrambi i casi, è “splendente, luminoso” o “cielo, celeste”.

Se estendiamo il concetto, il nome Diana è quindi “persona che porta il giorno” oppure “che porta la luce, splendente”. Dea romana della caccia, deve il suo nome a Delo, l’isola greca dove pare sia nata. Diana è la controparte latina della Dea greca Artemide figlia di Zeus e Latona.

E’ la signora delle selve, protettrice degli animali selvatici, custode delle fonti e dei torrenti, protettrice delle donne e dispensatrice della sovranità.

Molto spesso viene abbinata alla Dea Artemide della mitologia greca, ma secondo alcuni studiosi la fusione fra le due figure avvenne solo in un secondo momento.

Secondo quanto scritto, Diana, giovane vergine abile nella caccia, irascibile quanto vendicativa, era amante della solitudine e fece voto di castità, proprio per questo motivo si mostrava affabile, se non addirittura protettiva, solo verso chi,  come Ippolito e le ninfe che promettevano di mantenere il suo stato, si affidava a lei.

Diana è quindi la luce pura, naturale, raffinata, semplice, protettiva, esattamente come quella che filtra dalle fronde degli alberi nelle radure boschive.

Chi porta il nome Diana ha un’indole aristocratica, cortese e tollerante, audace e ribelle, ama lo studio e la letteratura. A volte ha un animo fragile, delicato e sensibile.

Dalla Dea all’Abito di Alta Moda realizzato da Roxana Pansino

E’ proprio la luce che filtra dalle fronde degli alberi nelle radure boschive a invadere questo meraviglioso abito disegnato in un modello esclusivo da Roxana Pansino e realizzato interamente a mano da abili sarte, totalmente Made in Italy.

Dorata, calda come la luce del sole, potente, avvolgente e protettiva. Respinge quella opalescenza della Luna.

Il vestito Diana dalle divine forme avvolge sinuosamente il corpo come l’armatura di un’antica divinità delle selve.

Abito corto in jersey nero illuminato da pennellate oro zecchino. Il pattern è fatto in esclusiva su disegno di Roxana Pansino.

La gonna a tubo è impreziosita da una lavorazione geometrica in hardanger (À jour).

Sulla schiena il gioiello DNA nella versione con segmenti in pavé di diamanti, zaffiri blu e perle dei mari del Sud, anche questo disegnato da Andrea Pansino (come tutta la collezione gioielli) e realizzato a mani da esperti artigiani.

E’ possibile ammirare, toccare e provare sia gli abiti che i gioielli recandosi direttamente in Atelier a Lugano o nelle esposizioni che si trovano in location uniche.

Per chi volesse è anche disponibile un servizio personale, contattando direttamente l’Atelier e prenotando la visita di una consulente, che potrà farvi provare ogni singolo abito e gioiello.

Ogni donna è una Dea come Diana, semplice, riservata, aristocratica, raffinata e audace, che merita e deve vestire un abito di Alta Moda firmato Roxana Pansino per un’occasione speciale, unica, ma anche ogni giorno, proprio per farsi avvolgere dalla luce e spiccare per bellezza e fascino.

#roxanapansino #highfashion #fashion #dress #jewel #luxury #glam #style #hautecouture #altamoda #madeinitaly

Roxana Pansino

Facebook

Instagram

Related Post

Essere Dea si può: vestendo l’abito di alta moda s... Tanto si è scritto per descrivere la bellezza di Nefertiti, la grande nobiltà, portamento reale, riportato ai giorni nostri con un bellissimo abito di...
Eva: dall’origine del nome all’abito di Alta Moda ... Non tutti sanno l’origine del nome Eva e la si conosce come prima donna messa da Dio al fianco di Adamo e oggi vediamo come la stilista Roxana Pansino...
Un abito di alta moda completato da un gioiello pr... Quando dobbiamo presentarci a un evento esclusivo, la prima cosa è trovare un abito di alta moda, magari impreziosito da un bel gioiello. Il nostro a...
Come nasce l’Haute-Couture L'haute couture ha radici antiche, nasce nella magica Parigi del XIX secolo, quando, nel 1858 venne fondata la prima casa di alta moda. Charles F...
12 caratteri di donna rappresentati dagli abiti di... Se partiamo dal modo di dire “L’abito non fa il Monaco” allora partiamo male, perché anche la psicologia conferma che la moda influenza molto la nostr...
La spilla: l’arrivo di un antico manufatto negli a... La storia della nascita della spilla di sicurezza, o da balia, è molto bizzarra: il newyorkese Walter Hunt brevettò l’invenzione il 10 aprile del 1849...

Add Comment

Rispondi